Pubblicato il

TOMBSTONE

DATI TECNICI:

Anno: 1993
Paese di Produzione: Usa
Genere: Western
Regia: George Pan Cosmatos
Interpreti principali:
Kurt Russel: Wyatt Earp
Val Kilmer: Doc Holliday
Sam Elliot. Virgil Earp
Bill Paxton: Morgan Earp
Powers Boothe: Curly
Michael Biehn: Johnny Ringo

RECENSIONE (contiene spoiler):

Il leggendario duello all’Ok Corral è stato protagonista di molti libri e di celebri film western.
In questo “Tombstone” George Pan Cosmatos decide di attenersi molto alla realtà dei fatti, descrivendo minuziosamente le personalità dei protagonisti della vicenda, Wyatt Earp e Doc Holliday.
TOMBSTONEIl punto a favore del film è dunque la verosimiglianza fisica e il grande impegno messo in campo dagli attori che hanno impersonato i due eroi: Kurt Russel – un Wyatt Earp legnoso e a tratti cattivo – e soprattutto Val Kilmer – un Doc Holliday febbricitante, freddo e al tempo stesso scanzonato.
Pur essendo molto coerente con la realtà, “Tombstone” non lesina però sull’impatto emotivo e sull’avventura: d’altronde siamo nel vecchio West. E già prima del celebre duello assistiamo alle orde inferocite dei cowboys e in seguito a numerose altre sparatorie. Che non aggiungono nulla dal punto di vista dello spettacolo e dell’innovazione registica, come avvenne in altri film western, ma che rappresentano ulteriori tasselli per una ricostruzione storica fedele della vita di frontiera.
maxresdefaultDel celebre duello che ha dato il titolo ad altri film e che vede contrapposti i fratelli Earp e Doc Holliday ai cowboys di Clanton e Johnny Ringo, resta solo una breve sparatoria priva di poesia al centro del film: così andarono i fatti.
E’ molto interessante invece il proseguimento del racconto, perché “Tombstone” non raggiunge il suo apice nel duello, bensì si sofferma sui criminosi avvenimenti che accaddero in seguito.
Una spirale di violenza e di vendette in cui è difficile distinguere i buoni dai cattivi e dove lo stesso eroe della situazione, Wyatt Earp, si ritrova dapprima esiliato e poi a capo di una banda di giustizieri e sotto la stella da sceriffo non persegue altro che una vendetta personale.
Restano quindi nella memoria le atmosfere notturne in cui avvengono gli attentati ai danni dei fratelli Earp, il giuramento disperato di vendetta da parte di Wyatt Earp, e soprattutto la fine commovente della storia di Doc Holliday.

2715_3_large-copy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...