Pubblicato il

THE DEPARTED – IL BENE E IL MALE

DATI TECNICI:

Anno: 2006
Paese di Produzione: Usa
Genere: Thriller, Drammatico
Regia: Martin Scorsese
Interpreti principali:
Leonardo Di Caprio: Billy Costigan
Jack Nicholson: Frank Costello
Matt Damon: Colin Sullivan
Mark Wahlberg: Dignam
Martin Sheen: Queenan
Alec Baldwin: Ellerby

RECENSIONE (contiene spoiler):

“The Departed” ha fruttato’un meritato oscar a Martin Scorsese qualche anno fa, ma il regista ha senz’altro realizzato capolavori di livello ancora maggiore. “The Departed” in fondo non è che un remake di un thriller di Hong Kong (per dire, a livello di inventiva e di originalità Scorsese ha fatto molto di più nei tempi passati); però resta il film manuale del genere thriller.
La storia parte subito su due binari paralleli, mostrandoci l’infiltrato Colin Sullivan (Matt Damon) che si arruola tra le fila della polizia, mentre il poliziotto problematico con famiglia disastrata e criminale alle spalle Billy Costigan (Leonardo di Caprio) entra nel mondo della malavita con lo scopo di fare la “talpa” nella banda del pericoloso criminale irlandese Frank Costello (Jack Nicholson) .
Il film conferma il talento eccezionale acquisito da Scorsese nel corso degli anni nel raccontare storie attraverso uno scorrere incessante e veloce di immagini che scivolano l’una sull’altra creano un alto livello di tensione e di suspence per lo spettatore che resterà inchiodato sulla poltrona fino alla fine.
Ovviamente il regista non manca di accennare ad alcune tematiche a lui care: la religione, la moralità, il conflitto tra bene e male (come recita il sottotitolo italiano del film), la schizofrenia (perché i ruoli dei poliziotti-criminali inevitabilmente giungono a confondersi creando disagio mentale nei personaggi). Eppure in “The Departed” ciò che conta principalmente è l’azione e l’intreccio dei vari personaggi.
Parlando della scenografia, Boston non è la New York notturna piena di luci e fumi fotografata in “Taxi Driver”: gli ambienti sono asciutti, molto realistici, privi forse del fascino newyorkese, ma funzionano ugualmente.
“The Departed” è davvero avvincente e la mezz’ora finale è davvero ricca di colpi di scena stupendi.
Per quanto riguarda i protagonisti, questo è il film che ha fatto diventare Leonardo Di Caprio un attore vero e uno dei migliori, mentre Matt Damon si destreggia abilmente nel ruolo di un antipatico doppiogiochista, col sorriso sulle labbra ma un occhio sempre teso al telefono cellulare.
Jack Nicholson ci lascia come al solito un ritratto memorabile; eppure il suo boss mafioso non riesce mai a fare del tutto paura: l’istrionismo dell’attore prende il sopravvento in più di una circostanza fino a rendere autoreferenziale la recitazione.
Del resto Frank Costello non è l’emblema del male, ma di un’amoralità scherzosa e sempre sogghignante nelle varie situazioni da humor nero in cui Scorsese ci presenta il personaggio antagonista.
I personaggi secondari in questo film non sono di minore importanza, anzi pur apparendo poco – concentrandosi il film sul dramma psicologico di Di Caprio e Damon – rappresentano la cornice dell’azione e la ragione degli eventi.
Spiccano dunque il pacato e paterno Micheal Sheen nei panni del capitano Queenan, colui che chiede a Bill Costigan di infiltrarsi tra i criminali; il prepotente uomo dell’Fbi Ellerby interpretato da Alec Baldwin e, soprattutto, il sergente Dignam, un Mark Wahlberg che non guarda in faccia a nessuno, tutto senso pratico e battutacce da caserma. Ed è emblematico il fatto che, in un mondo dominato dalla falsità e dalla corruzione, sia l’unico personaggio, duro e puro, a sopravvivere al termine della catena degli omicidi finale.
Infine è da ricordare la colonna sonora che – come in ogni film di Scorsese – è selezionata veramente bene: Rolling Stones, Pink Floyd, Dropkick Murphy’s, Bacharach.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...