Pubblicato il

FUORI ORARIO

DATI TECNICI:

Anno: 1985
Paese di Produzione: Usa
Genere: Commedia nera
Regia: Martin Scorsese
Interpreti principali:
Griffin Dunne: Paul Hackett
Linda Fiorentino: Kiki Bridges
Rosanna Arquette: Marcy Franklin
Verna Bloom: June

RECENSIONE (contiene spoiler):

Commedia nera ingiustamente sottovalutata, annoveratoatra la filmografia minore di Scorsese, “Fuori Orario” è invece un piccolo gioiellino.
La storia è molto semplice: un qualsiasi impiegato programmatore di computer termina la propria giornata di lavoro e l’intero film si svolge dalla sera fino alla mattina successiva. Le ultime immagini ci mostrano il protagonista Paul Hackett (Griffin Dunne) che torna alla propria routine notevolmente cambiato e sconvolto, con la cinepresa di Scorsese che si muove scorrendo velocemente nell’ufficio che si sta animando di persone “normali”.
Ma Paul Hackett affronterà la sua nuova giornata molto diversamente, l’intero film è incentrato sui bizzarri personaggi che Paul Hackett incontra durante le sue peregrinazioni notturne e che lo travolgono emotivamente, trascinandolo in una commedia degli equivoci da cui non tornerà più se stesso.
afterhoursAncora una volta Scorsese ci guida quindi nel cuore di una New York notturna e lo fa alla perfezione, tanto che il film potrebbe sembrare una prosecuzione naturale di “Taxi Driver”. Anche se non è un viaggio nell’incubo come nel capolavoro con De Niro, ma un’escursione notturna nella commedia nera e nel surreale.
Emblematica a questo proposito la scena dove il protagonista, privo di soldi e a piedi, cerca rifugio in una metropolitana chiusa; il vecchio custode con cui parla sembra un Caronte dantesco e quel luogo di giorno frequentato da centinaia di persone ora appare vuoto e surreale.
I personaggi incontrati da Paul non incarnano la quintessenza del male e del degrado come in “Taxi Driver”, ma della noia e della mediocrità che la società impone alla maggior parte di noi.
Paul verrà messo nei guai soprattutto da donne: in special modo da una strana ragazza psicopatica (una bravissima Rosanna Arquette), poi da una sadomasochista con l’hobby della scultura (un’enigmatica Linda Fiorentino) e da una donna single che soffre di solitudine (Verna Bloom). Malgrado l’assurdità delle situazioni che ci vengono presentate, tutti i personaggi sono molto realistici e credo che probabilmente in ognuno di loro possiamo trovare qualche cosa di noi.
after_hours_pic_3Il viaggio di Paul non è altro che un viaggio in un mondo sconosciuto e sotterraneo, ma profondamente autentico, dove le frustrazioni represse durante la giornata emergono non con la violenza, ma con assurdità surreale (tra i personaggi incontrati anche due buffi ladri, un omosessuale, un tizio in tenuta sadomaso, un barista cornuto e isterico).
La trama si svolge tutta attraverso questi incontri e alla fine non ha un vero e proprio senso: tutto accade a caso che governa una concatenazione di eventi a termine della quale il protagonista sarà scambiato per un ladro ed inseguito, nel finale, da questo strano popolo della notte.
Una notte metropolitana fotografata alla perfezione, come solo Scorsese sa fare.

Annunci

2 risposte a “FUORI ORARIO

  1. al3phh

    Un gioiellino, è vero. Scorsese lo fece quasi per sbaglio, eppure anche in questo film ci sono diverse sue tematiche come la solitudine, il sentirsi in trappola in un certo contesto sociale, una certa aggressività da parte della società.

    • marco cavaradossi ⋅

      E’vero, io anche l’ho visto quasi per sbaglio, solo per curiosità per approfondire la conoscenza del regista dopo aver visto i suoi capolavori, ma non mi aspettavo fosse così bello! Grazie per il commento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...